NOVITÀ

NOVITÀ SUL PROGETTO

  1. 1. visita comune dei rappresentanti dei datori di lavoro: 19029.04.2018 a Belgrado, Serbia

I partner che hanno partecipato alla riunione:

  • Camera del Commercio e dell’Industria della Serbia (PKS): il Ministero di Lavoro, Impiego, Veterani e Servizi Sociali (le organizzazioni ospitanti)
  • Asociación Industrial, Técnica y de Comercio – ASITECO: Spagna
  • Associazione dei Datori di Lavoro della Bassa Silesia (ZPDS): Polonia
  • Confederatia Patronala din Industrie, Agricultura, Constructii si Servicii din Romania/ Confederazione dell’Industria, dell’Agricoltura, della Construzione e dei Servizi in Romania (CONPIROM): Romania
  • Business Confederation of Macedonia (BCM): Macedonia

L’incontro è durato 2 giorni, 19.04-20.04.2018, con la partecipazione di 2 rappresentanti per ogni organizzazione partner del progetto – 13 partecipanti in totale, più 1 esperto.

La riunione è stata presieduta da un esperto esterno, Sig. Marek Benio, che ha tenuto una conferenza seguita da una discussione con i partecipanti. Lo scopo della conferenza è stato quello di aumentare la conoscenza degli aspetti legali ed economici legati al distacco dei lavoratori nel contesto del movimento libero dei servizi nel ambito dell’Ue. Visto che i partecipanti provengono sia dagli stati membri che dagli stati candidati, tra i temi dei seminario c’erano le informazioni sulle regole legate al impiego dei cittadini di stati terzi (senza cittadinanza UE)  e il loro distacco nell’Ue sulla basse della cosidetta visa Van Der Elst. I tre campi principali discussi concernevano il diritto di lavoro, la sicurezza sociale e le imposte. Durante il primo giorno del seminario (19 aprile), dott. Benio ha parlato della direttiva sul distacco dei lavoratori (direttiva 96/71), i tipi del distacco e il diritto di lavoro. Il secondo giorno è stato dedicato soprattutto alla direttiva di applicazione e la revisione. Per saperene di più, vi invitiamo a leggere il documento ‘Belgrade report 19’2004.2018’.

  • 2. Riunione, 10’11.05.2018, Zagabria, Croazia

La seconda riunione è stata organizzata per i rappresentanti dei sindacati provenienti da seguenti paesi partner:

  • SINDIKAT METALACA HRVATSKE – INDURSTRIJSKI SINDIKAT (SMH-IS) – Croazia
  • NSZZP ARCELOR MITTAL – Polonia
  • SYNDICAL FEDERATION OF MACHINEBUILDERS AND METALWORKERS CL PODKREPA – Bulgaria
  • Confederazione Generale Italiana del Lavoro – Lombardia: Italia
  • Samostoen Sindikat na rabotnicite od energetika, rudarstvo i industrija na R. Makedonija-Macedonia
  • Samostalni sindikat metalaca Srbije – Serbia
  • FEDERATIA SINDICATELOR DIN METALURGIA NEFEROASA – Romania

Purtroppo i rappresentanti dei Sindacato dei Metalmeccanici dalla Lituania non potevano partecipare alla riunione a causa dei problemi organizzativi.

Temi discussi:

I 17 rappresentanti hanno partecipato a un incontro durato 2 giorni ospitato da un sindacato croato con lo scopo di discutere e condividere le esperienze riguardanti le nuove proposte concernenti l’applicazione della direttiva e l’identificazione delle irregolarità, incluse le violazioni dei diritti dei lavoratori.

Durante il primo giorno i partecipanti hanno presentato le loro organizzazioni. In seguito, i rappresentanti hanno discusso la direttiva sui lavoratori distaccati e la sua attuazione nei loro paesi. I partecipanti hanno identificato le irregolarità e le differenze nell’applicazione della legislazione negli paesi che non appartengono all’Ue, incluse le differenze nella retribuzione e le condizioni di lavoro applicabili ai lavoratori distaccati in ogni paese del progetto. I rappresentanti degli stati membri UE hanno sottolineato alcuni esempi delle violazioni della direttiva, nonché la legislazione nazionale, da parte dei datori di lavoro. Inoltre i partecipanti hanno anche discusso il principio ‘Lo stesso lavoro – lo stesso posto di lavoro e la stessa retribuzione’, o semplicemente ‘pari retribuzione per pari lavoro’.

Durante il secondo giorno del Convegno, i partecipanti hanno discusso i contenuti e l’attuazione degli accordi contro la doppia imposizione dal punto di vista delle esperienze dei paesi partecipanti.

  • La tavola rotonda internazionale, 23.10.2018, Toledo, Spagna

La tavola rotonda transnazionale è stata organizzata in Spagna invece che in Italia per i 27 rappresentanti di tutte le organizzazioni associate partecipanti nel progetto – i datori di lavoro e i rappresentanti dei sindacati provenienti da Croazia, Italia, Serbia, Macedonia, Bulgaria, Romania, Polonia, Lituania, Spagna.

Prima di cominciare le discussioni, le organizzazioni partner hanno riassunto le conclusioni delle due riunioni tenute prima.

I partner hanno discusso le sfide legate al distacco dei lavoratori. Grazie alla tavola rotonda i sindacati e le organizzazioni dei datori di lavoro hanno potuto discutere in persona i problemi riguardanti il distacco dei lavoratori presentando i loro punti di vista. Per assicurare il successo della tavola, la discussione è stata moderata da un rappresentante del CGIL, Sig. Clemente Elia che ha facilitato lo scambio delle opinioni, aggiungendo i consigli utili e guidando la conversazione nella direzione giusta. Sig. Vesna Mlinarić ha introdotto la pagina web del progetto e i partner hanno presentato i loro suggerimenti riguardanti il sito.

  • Per 2019 i partner hanno pianificato le azioni al livello nazionale per tutti i paesi partner, tra cui::

– le tavole rotonde nazionali

– brevi corsi di formazione per tutti i partner sociali

– una conferenza stampa come un evento finale per chiudere il progetto.